Cisgender

Cisgender (talvolta abbreviato in semplicemente cis) è un termine usato per descrivere le persone la cui identità di genere corrisponde al sesso che è stato loro assegnato alla nascita. Per esempio, una donna cisgender è una persona a cui è stata assegnata una femmina alla nascita e che si identifica come donna.

Il termine cisgender è spesso usato in contrasto con il termine transgender. Le persone transgender sono quelle la cui identità di genere non corrisponde al sesso che è stato loro assegnato alla nascita.

Le persone cisgender non sono necessariamente eterosessuali. Possono identificarsi come gay, lesbiche, bisessuali o di qualsiasi altro orientamento sessuale.

Le persone cisgender possono anche avere un’identità di genere non binaria. Ciò significa che la loro identità di genere non è strettamente maschile o femminile.

Non esiste una definizione univoca di cosa significhi essere cisgender. Ogni persona sperimenta il proprio unico senso del genere.

Quando è diventato cisgender?

Il termine “cisgender” viene utilizzato nella letteratura accademica almeno dai primi anni ’90. Tuttavia, ha iniziato a entrare nell’uso comune solo negli ultimi anni. Non esiste una risposta definitiva su quando il termine cisgender sia diventato una “cosa”, ma è chiaro che negli ultimi anni è diventato sempre più popolare e ampiamente utilizzato.

Da dove deriva il termine cisgender?

Cisgender è un termine coniato all’inizio degli anni ’90 per descrivere le persone che non sono transgender. Il termine cisgender deriva dal prefisso latino cis-, che significa “dalla stessa parte di”, e gender, che significa “sesso”.” Le persone cisgender sono quelle la cui identità di genere corrisponde al sesso che è stato loro assegnato alla nascita. Ad esempio, una persona con sesso femminile assegnato alla nascita che si identifica come donna è una donna cisgender.

Il termine cisgender non è intercambiabile con i termini “non transgender” o “gender-normal”.” Non transgender significa semplicemente che non prova disforia di genere, o disagio con il genere assegnato. Il termine “normale” si riferisce alla conformità ai ruoli e alle aspettative di genere tradizionali. Le persone cisgender possono sperimentare la disforia di genere e possono anche sfidare i ruoli di genere tradizionali.

Che cos’è una donna cisgender?

Una donna cis è una donna la cui identità di genere corrisponde al sesso che le è stato assegnato alla nascita. In altre parole, una donna cisgender è una donna che è nata con organi riproduttivi femminili e che si identifica come donna.

Il termine “cis” è l’abbreviazione di “cisgender” e viene usato per descrivere una persona la cui identità di genere si allinea con il sesso che le è stato assegnato alla nascita. Quindi, una donna cisgender è una donna che è nata con organi riproduttivi femminili e che si identifica come donna.

Il contrario di “cis” è “trans”.” Quindi, una donna trans è una donna a cui è stato assegnato un maschio alla nascita, ma che si identifica come donna.

Qual è la differenza tra donna e cisgender??

Non esiste una risposta univoca a questa domanda, poiché le esperienze delle persone cisgender e transgender possono variare notevolmente. Tuttavia, alcune differenze fondamentali tra i due gruppi possono essere le seguenti:

-Le persone cisgender si identificano generalmente con il genere che è stato loro assegnato alla nascita, mentre le persone transgender possono identificarsi con un genere diverso da quello che è stato loro assegnato alla nascita.

-Le persone cisgender di solito non hanno esperienza di disforia di genere, mentre le persone transgender possono provare un disagio significativo a causa della mancata corrispondenza tra la loro identità di genere e il genere loro assegnato.

-Le persone cisgender sono generalmente a proprio agio con il proprio corpo e non sentono il bisogno di effettuare una transizione medica o chirurgica, mentre le persone transgender possono scegliere di effettuare una transizione per allineare meglio il proprio corpo alla propria identità di genere.

Lascia un commento