Cifrario

Un cifrario è un algoritmo utilizzato per criptare o decriptare i dati. È una funzione matematica che prende dati di input di qualsiasi dimensione e produce dati di output di dimensioni fisse. L’output di un cifrario è noto come testo cifrato e l’input è noto come testo in chiaro.

Perché si chiama cifo?

Un cifrario è un codice in cui le lettere sono sostituite da altre lettere o da numeri. La parola deriva dal greco κυφήρ, che significa “nascosto”.

Quali sono i tre tipi di cifrari?

Esistono tre tipi di cifrari: i cifrari a flusso, i cifrari a blocchi e i cifrari a chiave pubblica.

I cifrari a flusso sono cifrari in cui il testo in chiaro è sottoposto a XOR con un flusso di bit pseudocasuali. Una chiave viene utilizzata per alimentare il generatore di numeri pseudocasuali. Un cifrario a flusso è sicuro solo se la chiave non viene mai riutilizzata.

I cifrari a blocchi sono cifrari in cui il testo in chiaro è diviso in blocchi e ogni blocco è sottoposto a XOR con una chiave. Una chiave viene utilizzata per alimentare il generatore di numeri pseudocasuali. Un cifrario a blocchi è sicuro solo se la chiave non viene mai riutilizzata.

I cifrari a chiave pubblica sono cifrari in cui il testo in chiaro viene sottoposto a XOR con una chiave pubblica. Per decifrare il testo cifrato si utilizza una chiave privata. I cifrari a chiave pubblica sono più sicuri dei cifrari a flusso o a blocchi perché la chiave non viene mai riutilizzata.

Qual è la differenza tra cifrario e cifrario?

Un cifrario è un codice in cui le lettere o i simboli sono assegnati a numeri o gruppi di lettere in modo sistematico, in modo da poter criptare un messaggio. Un cifrario, invece, è un codice in cui le lettere di un messaggio vengono sostituite con altre lettere o simboli in modo casuale, rendendo la decodifica molto più difficile.

Qual è un esempio di cifrario?

Un cifrario è un tipo di algoritmo di crittografia in cui ogni lettera del testo in chiaro viene sostituita con una lettera o un simbolo diverso. I cifrari sono utilizzati per proteggere le informazioni da accessi non autorizzati e per garantire la privacy delle comunicazioni. Esistono diversi tipi di cifrari, il più comune dei quali è il cifrario a sostituzione.

Lascia un commento