Charango

Il charango è uno strumento a corde tradizionale delle Ande. È di piccole dimensioni e ha un caratteristico corpo a forma di pera. Il charango è tipicamente ricavato dal legno dell’albero di mele cotogne e ha un suono relativamente acuto. Lo strumento è tradizionalmente utilizzato nella musica popolare ed è spesso accompagnato dalla chitarra, dal mandolino o dal bombo (un tipo di tamburo).

Chi ha inventato il charango?

Il charango è uno strumento tradizionale sudamericano a corde. Si ritiene che abbia avuto origine nella regione andina di Bolivia, Cile, Ecuador e Perù. La prima menzione del charango risale al 1552, nel libro “Arte y doctrina christiana” del sacerdote gesuita Juan de Betanzos. Si pensa che il charango sia un discendente della vihuela spagnola, un piccolo strumento simile alla chitarra portato in Sud America dai conquistadores spagnoli nel XVI secolo. Il charango ha un caratteristico corpo a forma di pera ed è solitamente ricavato dal legno della quena, un tipo di flauto sudamericano. Ha cinque o sei corde, tradizionalmente ricavate dall’intestino di lama o alpaca.

Qual è l’origine del charango?

Il charango è un piccolo strumento andino a corde della famiglia dei liuti, lungo circa 66 cm, con 10 corde in 5 ordini di 2 corde ciascuno. Ha generalmente un dorso rotondo ed è ricavato dal legno dell’armadillo. Il suonatore tiene lo strumento quasi in posizione verticale davanti a sé, come un mandolino, ma con la faccia dello strumento inclinata rispetto al viso del suonatore.

Il charango è probabilmente originario degli altipiani della Bolivia e del Perù, prima del XVI secolo. Si ritiene che si sia evoluto da un tipo di liuto andino chiamato chajchas. Il charango è stato poi adottato dalle popolazioni quechua e aymara delle Ande.

Il charango era tradizionalmente utilizzato per la musica e la danza popolare ed è ancora oggi popolare in Perù, Bolivia, Cile, Ecuador e Argentina. A volte viene utilizzato anche nel jazz e in altri tipi di musica contemporanea.

Che suono fa un charango?

Il charango è un piccolo strumento musicale a dieci corde originario della Cordigliera delle Ande, in Sud America. È tipicamente ricavato dal legno dell’albero di quena e il suo suono è un suono acuto e nasale.

Cosa significa charango in spagnolo?

Il charango è un tipo di piccolo strumento a forma di chitarra originario della regione della Cordigliera delle Ande, in Sud America. La parola “charango” deriva dalla lingua quechua e si pensa che il suo significato originale sia “piccolo corno” o “piccola campana”.

Lascia un commento