Bipartizione

Una bipartizione è una divisione o partizione bidirezionale di qualcosa. In matematica, una bipartizione di un insieme è una partizione dell’insieme in due sottoinsiemi disgiunti non vuoti. In altre parole, una bipartizione di un insieme S è una coppia di sottoinsiemi disgiunti (A, B) tali che S = A ∪ B.

Come si usa bipartito in una frase?

La bipartizione può essere usata per descrivere una relazione tra due gruppi o cose che sono divise in due parti. Per esempio, si può dire che la relazione tra uomini e donne è bipartita, perché ci sono due gruppi distinti (uomini e donne) che compongono l’insieme.

Che cos’è il grafico bipartito??

Un grafo bipartito è un grafo i cui vertici possono essere divisi in due insiemi disgiunti U e V, in modo tale che ogni bordo del grafo colleghi un vertice in U a un vertice in V. Un esempio di grafico bipartito è mostrato qui di seguito.

Come si fa a capire se un grafico è bipartito?

Ci sono alcuni modi diversi per capire se un grafico è bipartito. Un modo è quello di osservare i gradi dei vertici del grafo. Se tutti i vertici hanno grado pari, il grafo è bipartito. Un altro modo è quello di osservare il numero di componenti connesse nel grafo. Se ci sono due componenti connesse, il grafo è bipartito. Infine, si può anche osservare il percorso più breve tra due vertici qualsiasi del grafo. Se c’è un numero dispari di spigoli nel percorso più breve, allora il grafo non è bipartito.

Cos’è una bipartizione di transito?

Una bipartizione transitoria di un grafo è una partizione dei vertici del grafo in due insiemi tale che ogni spigolo del grafo ha un punto finale in ciascun insieme.

Lascia un commento