Bifocale

Una lente bifocale è un tipo di lente correttiva che presenta due punti focali distinti. La prima è per la visione da lontano, mentre la seconda è per la visione da vicino. I due punti focali sono separati da una piccola linea o divisorio, tipicamente situato nella parte inferiore della lente. Le bifocali sono spesso prescritte a persone che hanno difficoltà a vedere bene sia gli oggetti vicini che quelli lontani.

Che cos’è una lente bifocale o monofocale?

Una lente bifocale ha due poteri ottici distinti, uno per la visione da lontano e uno per quella da vicino, mentre una lente monofocale ha un unico potere ottico sia per la visione da lontano che per quella da vicino. Il vantaggio principale delle lenti bifocali rispetto alle lenti monofocali è che consentono al portatore di vedere chiaramente sia da vicino che da lontano senza dover rimuovere e reinserire gli occhiali. Tuttavia, le lenti bifocali possono talvolta causare mal di testa e altri sintomi di affaticamento della vista a causa della necessità di passare continuamente da un potere ottico all’altro.

A che età le persone hanno bisogno di lenti bifocali?

La maggior parte delle persone avrà bisogno di lenti bifocali entro i 40 anni. Questo perché il cristallino naturale dell’occhio inizia a perdere la sua elasticità intorno a questa età, rendendo difficile la messa a fuoco di oggetti ravvicinati. Le lenti bifocali aiutano a correggere questo problema fornendo due punti focali diversi in un’unica lente.

Cosa sono le bifocali e le progressive?

Le lenti progressive, note anche come bifocali senza linee, sono lenti per occhiali che presentano una variazione graduale della prescrizione dalla parte superiore a quella inferiore della lente. Questo tipo di lente è ideale per le persone che necessitano di una correzione visiva sia per lontano che per vicino, in quanto fornisce una progressione naturale e continua della correzione visiva lungo l’intera lente. Le lenti bifocali, invece, hanno due distinte prescrizioni di correzione visiva in un’unica lente, una per lontano e una per vicino, con una linea visibile che le separa.

Le bifocali sono migliori delle progressive?

Non esiste una risposta definitiva a questa domanda, poiché dipende dalle esigenze e dalle preferenze del singolo individuo. Le lenti bifocali sono in genere più adatte a chi ha bisogno di vedere bene sia gli oggetti vicini che quelli lontani, mentre le progressive sono più adatte a chi ha bisogno di vedere bene solo gli oggetti a distanza o da vicino.

Lascia un commento